Mastercard sta lavorando ad un programma per semplificare i pagamenti alle casse: non ci sarà più bisogno di Apple Pay, smartphone con NFC o smartwatch abilitati. In futuro, si potrà semplicemente sorridere o salutare per pagare.

Il test parte del Brasile

L’azienda più famosa al mondo per i pagamenti ha appena annunciato un nuova soluzione per i propri clienti, principalmente banche e commercianti. Questo programma di pagamento biometrico consentirà ai partecipanti di “offrire ai propri clienti la registrazione per i loro servizi di pagamento biometrico”. Questi servizi “saranno disponibili in negozio oppure a casa, presso un commerciante o su richiesta di un provider di identità”.

Il programma potrebbe sembrare vago nella sua applicazione, Mastercard però ha fornitore ulteriori dettagli. La società afferma che potremmo “sorridere a una telecamera o agitare la mano su un lettore” dopo aver visto l’importo. 

Un primo test sarà lanciato questa settimana in Brasile con PayFace in una catena di supermercati con cinque marchi.

Apprendiamo che “I clienti di questi supermercati potranno registrare il proprio volto e le informazioni di pagamento nell’applicazione Payface. Dopodiché, un semplice sorriso permetterà loro di pagare i propri acquisti, senza carta né dispositivo mobile”.

Mastercard annuncia la collaborazione con diversi partner: NEC, Payface, Aurus, PaybyFace, PopID e Fujitsu Limited. L’azienda ovviamente annuncia che sono soggetti a norme di sicurezza e prestazioni.

Quali sono i vantaggi?

Mastercard promuove “un’esperienza di pagamento veloce e sicura, consentendo ai consumatori di scegliere il proprio metodo di pagamento”. Per i commercianti, ciò ridurrebbe le code e garantirebbe maggiore igiene e sicurezza. 

Per molti esperti di sicurezza, infatti, la password rappresenta un potenziale problema mentre l’uso della biometria potrebbe eventualmente sostituirle.

Questa innovazione solleva (ovviamente) la questione dei dati personali e dell’affidabilità delle tecnologie biometriche che verranno utilizzate in futuro. Mastercard non è ovviamente l’unica a voler cambiare l’esperienza di pagamento: Amazon sta sviluppando anche un sistema di pagamento biometrico e sviluppando i suoi negozi Amazon Go, senza casse. 

L’articolo Con Mastercard si pagherà sorridendo allo smartphone sembra essere il primo su Cellulare Magazine.