Keynote, Numbers, Pages: gli aggornamenti della suite di Apple
Keynote, Numbers, Pages: gli aggornamenti della suite di Apple

Apple aggiorna iWork, la sua suite di app per la produttività, con funzioni che permettono di fare presentazioni in modi nuovi grazie a Keynote, Pages e Numbers. E soprattutto di lavorare ancora più facilmente ai documenti dai dispositivi mobili.

Apple iWork Keynote Pages Numbers

Le funzionalità introdotte per Keynote, Pages e Numbers di Apple

I nuovi strumenti Apple in Keynote vogliono rendere le presentazioni più coinvolgenti, grazie alla possibilità di mostrare direttamente nelle diapositive una visuale in diretta della persona che presenta. Ed anche più collaborative grazie al controllo multi-presentatore.

Con Pages invece diventa più facile visualizzare e modificare documenti su dispositivo mobile. Perché l’app mostra automaticamente il testo e le immagini in un flusso a colonna singola ottimizzato per iPhone. Numbers infine introduce le tabelle pivot, portando potenti funzioni di analisi dei dati su iPhone, iPad e Mac.

Nuove modalità di presentazione in Keynote

I nuovi strumenti rendono le presentazioni Keynote più personali, coinvolgenti e collaborative. Grazie alla possibilità di usare la fotocamera frontale di iPhone, iPad e Mac, ora chi presenta può aggiungere video live direttamente alle presentazioni. E apparire insieme al contenuto sulla diapositiva. Una funzione ideale per le lezioni, i video tutorial e le presentazioni a distanza con app per videoconferenze.

I video live si comportano come gli altri oggetti. Quindi è possibile ridimensionarli o applicare stili con maschere, cornici, ombre e riflessi per un risultato più elegante. Su Mac invece è possibile collegare varie fotocamere esterne per migliorare ulteriormente l’esperienza dei video live. Ed anche mostrare sulla diapositiva lo schermo di un iPhone o iPad collegato per dimostrazioni interattive in diretta.

Grazie all’opzione multi-presentatore, ora tutte le persone del team possono controllare facilmente una presentazione condivisa dal proprio iPhone, iPad o Mac. Nella stessa stanza o da remoto, è possibile far avanzare le diapositive a turno. Quando una persona termina la propria parte, può restituire il controllo all’host. O passarlo a un’altra persona per continuare la presentazione di gruppo senza interruzioni.

L’esperienza ottimizzata per iPhone in Pages

Le persone leggono i documenti Pages soprattutto su iPhone, e ora l’app offre una nuova esperienza che migliora la lettura e la modifica da dispositivo mobile. Con l’ultimo aggiornamento, “Vista schermo” mostra automaticamente testo, immagini e altri elementi in un flusso continuo a singola colonna ottimizzato per il display di iPhone. Il testo è ingrandito per facilitare la lettura. E foto e disegni si adattano alle dimensioni del display. In più è possibile scorrere le tabelle in orizzontale.

“Vista schermo” è disponibile per tutti i documenti di elaborazione testi e non richiede configurazioni aggiuntive. Quando questa funzione è abilitata, l’utente ha comunque accesso a tutti gli strumenti di modifica di Pages. È anche possibile disattivare “Vista schermo” in qualsiasi momento per vedere il layout di pagina prima di stampare. Oppure di pubblicare il documento.

Tabelle pivot facili da usare in Numbers

In Numbers, grazie alle tabelle pivot, è possibile adesso riepilogare, raggruppare e riordinare velocemente i dati per individuare e analizzare modelli e tendenze. Creare una tabella pivot in Numbers è semplice: basta selezionare i dati da includere, scegliere come raggrupparli e riepilogarli, e accedere alle altre opzioni di visualizzazione nella barra laterale. La tabella pivot che ne deriva ha un layout chiaro che la rende facilmente leggibile e interpretabile per l’utente.

L’utente può visualizzare le tabelle pivot con utili grafici e condividere i dati pivot con altre persone mantenendo privati i dati sorgente. Inoltre può perfino importare o esportare le tabelle pivot in Microsoft Excel. Numbers è la prima app a permettere di sfruttare appieno le tabelle pivot su dispositivo mobile, con lo stesso set di funzioni su iPhone, iPad e Mac. Consentendo all’utente di lavorare ovunque si trovi.

Infine, i grafici a Radar sono un nuovo tipo che permette di confrontare visivamente variabili multiple. Mostrando le somiglianze come aree sovrapposte, in modo da individuare a colpo d’occhio differenze e scostamenti. E i nuovi filtri consentono di trovare voci duplicate e valori univoci nei dati. O di visualizzare o nascondere le righe che corrispondono a un valore specifico.

Disponibilità

Keynote, Pages e Numbers supportano anche le nuove funzioni per la traduzione introdotte con iOS 15, iPadOS 15 e macOS Monterey. L’utente può selezionare il testo e vedere rapidamente la traduzione, sentirne la pronuncia e sostituire all’istante la selezione con il testo tradotto.

Keynote, Pages e Numbers sono disponibili gratuitamente su tutti i nuovi iPhone, iPad e Mac. L’aggiornamento è disponibile per il download gratuito dall’App Store e dal Mac App Store.

L’articolo Keynote, Numbers, Pages: gli aggornamenti della suite di Apple proviene da Tra me & Tech.