Perché i contenuti di Netflix sono geolocalizzati e come fare per accedere a contenuti illimitati
Perché i contenuti di Netflix sono geolocalizzati e come fare per accedere a contenuti illimitati

Netflix continua a registrare un numero sempre maggiore di utenti, lo testimoniano le cifre record raggiunte durante la fase di lockdown. Anche in Italia gli iscritti continuano ad aumentare, ma non tutti sanno che il catalogo di questa piattaforma di streaming offre molto di più di quanto si riesca a visualizzare con il semplice abbonamento. Si fa riferimento ai contenuti “criptati”, appartenenti ad altri Paesi, e che non risultano raggiungibili per via dei blocchi territoriali legati agli indirizzi IP.

Netflix contenutiPerché Netflix geolocalizza i contenuti?

Ogni Paese ha un proprio listino di contenuti, inaccessibili agli utenti degli altri paesi, per via della loro geolocalizzazione. In pratica, Netflix riconosce il paese di provenienza dell’utente analizzando il suo indirizzo IP. E appena nota che la connessione non corrisponde alla geolocalizzazione di un contenuto ne impedisce l’accesso. Questo avviene per una semplice (ma solo in apparenza) questione di diritti televisivi.

In breve, Netflix acquisisce i diritti di trasmissione di certi contenuti ma soltanto per un determinato Paese, non potendo ottenere l’esclusiva a livello globale. I network produttori dei suddetti contenuti, infatti, potrebbero aver venduto la licenza di questi ultimi ad altre piattaforme, come ad esempio Infinity.

In quel caso, Netflix non può acquistarli e dunque è costretta a limitarsi, per regolamento UE, al singolo Paese per il quale vale la propria licenza. Questo spiega anche perché, per fare un esempio pratico, Netflix possiede i diritti di The Walking Dead ma non può trasmettere la serie in Italia, dato che qui da noi appartengono a qualcun altro. In realtà ci sono moltissimi casi simili.

Esempi di serie tv non accessibili in Italia e come fare per vederle

Premesso che la situazione muta di continuo, e che dall’oggi al domani Netflix potrebbe acquisire i diritti scaduti delle serie attualmente off-limits, ci sono dei casi piuttosto eclatanti che provano quanto spiegato poco sopra. Oltre a The Walking Dead, è possibile citare altri esempi, come la famosissima serie Shameless, i cui diritti per il mercato italiano appartengono ad altre piattaforme come Prime di Amazon, e molti altri ancora.

Tuttavia, esiste una soluzione che consente di bypassare questi blocchi regionali e sbloccare contenuti presenti in altri Paesi. Ovvero utilizzare una buona vpn per nascondere il proprio indirizzo IP: in questo modo sarà possibile sostituirlo momentaneamente con un IP localizzato in un altro Paese, ad esempio negli USA, così da superare eventuali limitazioni imposte dal geoblocking.

Naturalmente è importante selezionare una vpn che garantisca un servizio affidabile e di ottima qualità, per questo motivo è sempre meglio informarsi approfonditamente sulle diverse opzioni disponibili facendo un confronto tra le migliori vpn presenti sul mercato, per trovare un’opzione che consenta di nascondere il proprio IP in modo sicuro e soprattutto che sia in grado di reggere una mole di traffico equivalente alla trasmissione in streaming di un contenuto video. Con questo piccolo accorgimento avrete accesso ad un catalogo di contenuti pressoché illimitato e potrete vedere le vostre serie preferite senza limitazioni.

L’articolo Perché i contenuti di Netflix sono geolocalizzati e come fare per accedere a contenuti illimitati proviene da Tra me & Tech.