Accordo Vodafone-Huawei per il 5G: via libera (condizionato) dal governo
Accordo Vodafone-Huawei per il 5G: via libera (condizionato) dal governo

Il governo italiano ha autorizzato Vodafone Italia a utilizzare l’atterzzatura di Huawei per la sua rete RAN 5G. L’accordo tra le società sarà però oggetto di restrizioni, anche se comunque rappresenta un passo importante per il gestore cinese. Rimasto in panne dopo il bando voluto dall’ex presidente USA Trump e che ora sembra pronto a ripartire, anche grazie all’arrivo del suo sistema operativo Harmony Os.

Huawei 5G ItaliaIl governo autorizza Huawei per la rete 5G di Vodafone

Due fonti di Reuters, riportate da Mobile World News, hanno affermato che il primo ministro italiano Mario Draghi ha autorizzato l’accordo tra Vodafone e Huawei per il 5G Open RAN. Nonostante gli sforzi di lobbying in corso da parte degli Stati Uniti. Che hanno messo in guardia gli alleati europei contro l’uso di fornitori cinesi a causa di preoccupazioni di sicurezza nazionale.

Come altri accordi che il vendor ha stretto nei principali Paesi europei, il governo italiano ha riferito di aver imposto alcune regole restrittive. Come il divieto di intervento remoto per risolvere i problemi e un’alta soglia di sicurezza. E in ongi caso l’accordo non riguarda la parte di rete Core di Vodafone.

Cos’è la rete Open RAN

Per RAN o Radio Access Network si intende la parte terminale di una rete mobile, quella che arriva alle antenne. Sono insomma i nodi che metteoni in comunicazione i terminali mobili (smartphone e tutti i dispositivi dotati di una SIM), con il Core Network della rete di telecomunicazione.

Si tratta dell’hardware che permette ai dispositivi mobili di comunicare con la rete e accedere a tutti i servizi offerti da questa infrastruttura. In questo caso si tratta, come dice la paraola, di una rete aperta. Accessibile da più operatori.

La svolta dopo il blocco

L’Italia, a differenza delle controparti europee tra cui il Regno Unito, ha finora evitato di vietare ai venditori cinesi Huawei e ZTE il lancio del 5G. Anche se ha adottato una posizione più dura negli ultimi tempi. Il governo può anche imporre regole severe su qualsiasi accordo che coinvolga aziende non UE attraverso la sua legislazione. Con il diritto di bloccare qualsiasi mossa fatta in settori ritenuti di importanza strategica.

A settembre 2019 Huawei era stata bloccata dal precedente governo dal fornire reti 5G al gruppo di telecomunicazioni Fastweb. Imponendo condizioni speciali a Vodafone Italia, WindTre e Huawei stessa, che finora aveva praticamente bloccato ogni possibilità di accordo.

In questo articolo vi spieghiamo tecnicamente come funziona la rete 5G.

L’articolo Accordo Vodafone-Huawei per il 5G: via libera (condizionato) dal governo proviene da Tra me & Tech.