iPad Pro, iMac, AirTag e altro: tutte le novità di Apple
novità Apple

Spring loaded. Caricata a molla Apple ha presentato le prime novità del 2021, con un keyword digitale così come pandemia vuole. Si attendevano nuovi iPad è così è stato. Ma c’è di più: ecco quando Tim Cook e i suoi hanno lanciato a Cupertino. Compresa una nuova colorazione Purple per iphone 12 e 12 Mini, più una carta di credito griffata Mela che si propone di azzerare le commissioni.

Le novità Apple: gli iPad Pro

Schermi sempre più grandi con tecnologia mini-LED. Ecco due nuovi modelli da 11 e da 12,9 pollici, con un display che è un compromesso tra LCD e Oled. In pratica il pannello ha LED molto più piccoli del normale che regolano la luminosità secondo l’immagine. Si sapeva che sarebbe arrivato con il nuovo processore M1, e che quindi la velocità e le prestazioni sarebbero state migliorate di parecchio. Non è una sorpresa neppure la presenza del 5G (che qui ancora latita).

iPad

Ma quello che invece è sfuggito ai rumors è la presenza della porta Thunderbolt 4, che consente l’utilizzo di app con prestazioni professionali. Su tutto però c’è lo schermo. E i gamers apprezzeranno la compatibilità con i controller di ultima generazione per PlayStation e Xbox. Presto poi l’iPad Pro entrerà nell’era del broadcasting professionale  per video e podcast. Come sempre questa generazione superiore di tablet partono da prezzi top: 899 (il modello da 11 pollici) e 1299 euro (12.9 pollici).

Gli iMac tornano a colori

AppleArrivano i Mac a colori, sette, una vera e propria rivoluzione di design che torna al passato. Rinnovati anche con l’introduzione dei processori M1 sviluppati direttamente dall’azienda, in sostituzione di quelli forniti da Intel. Sottilissimi (9.5 millimetri di spessore)  e davvero belli, con uno schermo da 24 pollici e 11.3 milioni di pixel. Per le videocall montano una face camera da 1080 p, con un sistema di miglioramento dell’immagine. E il microfono è amplificato per renderlo perfetto per ogni streaming. Con un algortimo che supporta l’audio spaziale per un suono più chiaro, grazie anche a 6 speaker Dolby Atmos.

Le tastiere hanno il Touch ID che permette di passare da un’utenza all’altra con un tocco di dito. A colori sono anche , e sia il Magic Mouse e  Magic Trackpad. La dotazione di ingressi prevede quattro porte Usb-C delle quali due Thunderbolt 4. Interessante la soluzione della porta ethernet spostata sull’alimentatore che si collega poi allo schermo con un comodo cavo colorato. Tanta ingegneria porta a prezzi da 1499 euro.

AirTag

Design essenziale ma elegante e con accessori cool. E soprattutto grande utilità. Tra le novità Apple ecco il dispositivo di cui si è tanto parlato che aiuta a ritrovare le cose perse. Basta accedere allo smartphone per avere le indicazioni giuste nella caccia al proprio tesoro perduto. Tutto ovviamente protetto dalla privacy.

Il cuore del sistema è Ultra Wide Band, una sottorete mondiale che collega tutti i device della Mela. Utilizzando l’app “Dov’è” su iPhone, iPad e Mac ci si collega e il gioco è fatto. Guidati dalla tecnologia Precision Finding. Costano 39 euro l’uno, oppure 119 euro per la confezione da quattro.

AirTag

Apple TV 4K

Il nuovo modello ha un processore più veloce, il chip A12 Bionic. Questo consente anche di riprodurre i contenuti girati in Dolby Vision su iPhone 12 Pro. il dispositivo offre una nuova opzione di calibrazione del colore su schermo Tv grazie ad iPhone e al suo sensore di luminosità. Anche il telecomando è rivisitato. E tutto è accompagnato da nuove serie su Apple Tv+. In dollari siamo sotto ai 200, in euro quasi sicuramente no.

Apple Podcasts

Dopo averli inventati, Apple è stata sorpassata a destra da Spotify nel business dei podcast. Così ecco la novità di un nuovo design per il canale, con nuove opportunità per i creators e nuove possibilità di abbonamento.  Che  saranno disponibili per gli ascoltatori in oltre 170 paesi e regioni a maggio. I requisiti software specifici per gli abbonamenti e i canali Apple Podcasts saranno condivisi prima della disponibilità. Le novità:

  • Il prezzo di ogni abbonamento sarà impostato dai creatori e fatturato mensilmente per impostazione predefinita. I creatori possono inoltre offrire una fatturazione annuale, che gli abbonati possono gestire dalle impostazioni del loro account Apple ID, ora accessibile da Listen Now. Gli ascoltatori saranno anche in grado di accedere a prove gratuite ed episodi campione offerti dai creatori.
  • Attraverso Family Sharing, fino a sei membri della famiglia possono condividere un abbonamento.
  • Gli ascoltatori saranno in grado di accedere alla scheda di ricerca migliorata con Top Charts e categorie, nuove pagine di spettacoli ed episodi con il pulsante Smart Play. Ed episodi salvati su iOS 14.5, iPadOS 14.5, e macOS 11.3. Gli episodi salvati sono disponibili anche su watchOS 7.4 e tvOS 14.5. Questi aggiornamenti software saranno disponibili la prossima settimana.
  • L’Apple Podcasters Program, che include tutti gli strumenti necessari per offrire abbonamenti premium su Apple Podcasts, è disponibile per i creatori in oltre 170 Paesi e regioni per 19,99 euro all’anno. I creatori possono iscriversi all’Apple Podcasters Program oggi stesso attraverso Apple Podcasts Connect. Che offre più di 2 milioni di spettacoli gratuiti ed è disponibile gratuitamente su iPhone, iPad, iPod touch, Mac, Apple Watch, Apple TV, HomePod mini, CarPlay, iTunes su Windows e altri altoparlanti intelligenti e sistemi auto.

In questo articolo le indiscrezioni su iPhone 13.

L’articolo iPad Pro, iMac, AirTag e altro: tutte le novità di Apple proviene da Tra me & Tech.