Apple ha tenuto un evento – completamente digitale – nel quale ha presentato le prime novità targate 2021. Anche questa volta le attese della vigilia non sono state tradite: Tim Cook ha infatti estratto dal suo cilindro tecnologico i nuovi iPad, ma anche l’iMac e l’atteso (e più volte posticipato) AirTag.

iPhone Purple

Tanto per non dimenticare qual è il pezzo forte di Apple, si è cominciato con un nuovo iPhone. Non un nuovo dispositivo, ma una nuova colorazione, chiamata Purple e dedicata ai modelli iPhone 12 e iPhone 12 Mini. La nuova colorazione sarà disponibile in pre-ordine dal 23 aprile e commercializzata a partire dal 30 aprile.

iPad Pro

Anche in questo caso i rumors della vigilia si sono confermati corretti. Apple ha equipaggiato il suo iPad Pro da 12,9 pollici con un pannello mini-LED (il modello da 11” invece utilizza un tradizionale LCD). Apple lo chiama Liquid Retina XDR, è molto luminoso e raggiunge un picco di 1.600 nit e una luminosità a schermo intero di 1.000 nit. Supporta tutti i formati di immagini di alta qualità (HDR10, Dolby Vision, HLG).

Sia l’11 “sia il 12,9” sono dotati della funzionalità ProMotion, ovvero una frequenza di aggiornamento adattiva di 120 Hz. Ad animare i tablet il processore proprietario M1.

I nuovi iPad Pro hanno una fotocamera TrueDepth con un sensore da 12 Megapixel e obiettivo grandangolare. Il suo campo visivo di 122º consente una funzione denominata Center Stage: durante una videochiamata, il tablet può ingrandire e fare una panoramica per mantenere il soggetto principale al centro dell’inquadratura. E se qualcun altro si siede accanto a lui, farà in modo che entrambi entrino nell’inquadratura.

Da segnalare anche la presenza della porta Thunderbolt 4 e la compatibilità con i controller di ultima generazione per PlayStation e Xbox. Prezzi: iPad Pro da 11 pollici costa 899 euro mentre quello da 12,9 pollici ha un prezzo di 1.299 euro.

iMac

Gli i Mac tornano al passato e vengono proposti in sette colori, con una vera e propria rivoluzione di design. Rinnovati anche con l’introduzione dei processori M1 sviluppati direttamente dall’azienda, in sostituzione di quelli forniti da Intel. Sottilissimi (9.5 millimetri di spessore)  e davvero belli, con uno schermo da 24 pollici e 11.3 milioni di pixel. Per le videocall montano una face camera da 1080 p, con un sistema di miglioramento dell’immagine. E il microfono è amplificato per renderlo perfetto per ogni streaming. Con un algortimo che supporta l’audio spaziale per un suono più chiaro, grazie anche a 6 speaker Dolby Atmos.

Le tastiere hanno il Touch ID che permette di passare da un’utenza all’altra con un tocco di dito. A colori sono anche , e sia il Magic Mouse e  Magic Trackpad. La dotazione di ingressi prevede quattro porte Usb-C delle quali due Thunderbolt 4. Interessante la soluzione della porta ethernet spostata sull’alimentatore che si collega poi allo schermo con un comodo cavo colorato. Tanta ingegneria porta a prezzi da 1.499 euro.

AirTag

AirTag è un tracker piccolo e leggero con tecnologia Ultra Wide Band incorporata. Comunica la sua posizione all’app Dov’e. L’AirTag è resistente all’acqua e alla polvere con certificazione IP67, ha un altoparlante e una batteria standard sostituibile dall’utente con oltre un anno di autonomia. Se il tracker si trova nel raggio d’azione del Bluetooth, si può farlo squillare utilizzando il telefono o Siri. Se l’AirTag non è nelle vicinanze, può essere monitorato utilizzando una combinazione del chip U1 integrato e della tecnologia a banda ultra larga. Apple lo chiama Precision Finding. L’utente viene guidato da una combinazione di feedback sonori, tattili e visivi. Come il Galaxy SmartTag + di Samsung, l’AirTag può utilizzare in modo anonimo e sicuro altri telefoni per aggiornare la sua posizione.

Prezzo: AirTag costa 39 euro. C’è la confezione da quattro che costa 119 euro.

L’articolo Apple presenta iPad Pro, iMac e AirTag e una nuova colorazione di iPhone 12 (Purple) sembra essere il primo su Cellulare Magazine.