Come la tecnologia può aiutare a ridurre i consumi: 3 esempi pratici
consumi

Oggi abbiamo la fortuna di vivere in un’epoca all’insegna dell’hi-tech che concede moltissime opportunità in tutti i campi possibili. Anche a casa nostra possiamo contare sull’intervento delle nuove tecnologie. Che ci aiutano ad esempio a ridurre i consumi energetici e quindi a risparmiare soldi in bolletta, ma anche a tagliare gli sprechi che danneggiano l’ambiente. Vediamo 3 esempi pratici di cosa può fare la tecnologia per aiutarci a salvaguardare il pianeta e il nostro portafoglio.

Imparare a leggere il contatore elettrico

contatoreFondamentale, con l’avvento dei nuovi contatori elettrici e smart, è il controllo e la gestione di questi apparecchi che monitorano i nostri consumi. Imparare a leggere correttamente il contatore elettrico consente infatti di sapere esattamente quanto stiamo consumando. Così da poter correggere in corsa le nostre cattive abitudini. E non è tutto, perché avere dati certi sui consumi aiuta anche a capire verso quale offerta di luce per la casa presente sul mercato conviene orientarsi.

Ma come effettuare la lettura del contatore? Sui dispositivi di ultima generazione è presente sulla destra un pulsante che fornisce una serie di informazioni utili al consumatore. Ovvero: dal numero cliente che va comunicato al fornitore, fino ai consumi per fasce orarie e la potenza registrata. Ciascun dato viene mostrato doppio poiché la prima visualizzazione si riferisce al presente mentre la seconda al periodo di fatturazione precedente.

Scaricare le app per la misurazione dei consumi

Ci sono alcune app molto utili ai fini del monitoraggio del risparmio in casa in quanto offrono la possibilità di ridurre i consumi domestici. In alcuni casi queste applicazioni sono così evolute da fornire dei dati estremamente precisi: è il caso delle app che si interfacciano con una serie di sensori collocati negli ambienti domestici.

Altre ancora propongono all’utente una serie di sfide ottenendo così un doppio risultato: da un lato si impara a risparmiare e dall’altro ci si diverte, come se si trattasse di un vero e proprio videogioco. Chiaramente, in assenza di sensori, ogni rilevazione di queste app va intesa come una semplice stima o previsione.

Installare le prese intelligenti smart plug

Spegnere le apparecchiature elettriche in casa, ma a distanza? Ovviamente è possibile per merito delle prese intelligenti. Le cosiddette smart plug, oltre ad essere economiche, hanno un funzionamento davvero semplice: si connettono alla rete internet domestica e possono essere gestite da smartphone tramite app specifiche. Tanto per fare un esempio, abbiamo la possibilità di accendere la stufetta elettrica collegata alla presa smart plug poco prima di tornare a casa.

In questo modo non si sprecherà energia inutile e si potrà comunque contare su un ambiente accogliente. È chiaro che i possibili esempi si sprecano, perché queste prese possono essere utilizzate con qualsiasi elettrodomestico. E possono essere usate anche per altri scopi, come l’accensione del sistema di irrigazione, o anche sfruttate per funzioni più avanzate come il timer, gli indicatori di consumo e la possibilità di interfacciarsi con Alexa.

 

L’articolo Come la tecnologia può aiutare a ridurre i consumi: 3 esempi pratici proviene da Tra me & Tech.