L’Europa apre un’indagine sull’acquisizione di Fitbit da parte di Google

Si apre una nuova spaccatura tra Google e l’Unione Europa. Il colosso delle ricerche ha acquisito la nota azienda Fitbit ma i soldi potrebbero non essere sufficienti per chiudere l’accordo.

L’UE ha infatti deciso di aprire un fascicolo per indagare sull’acquisizione e dovremmo aspettarci un annuncio per la prossima settimana.

Secondo Reuters, sarà probabilmente un’indagine antitrust su vasta scala. I regolatori e i gruppi di difesa dei consumatori hanno condiviso i timori di questa acquisizione pianificata, in particolare in relazione ai dati che Google otterrà da Fitbit.

Gruppi di consumatori provenienti da Europa, Messico, Canada, Brasile e Stati Uniti, hanno affermato che questo accordo è un “banco di prova” per prevenire il monopolio dei dati. 

Google ha promesso all’UE che non avrebbe utilizzato i dati sanitari di Fitbit per indirizzare gli annunci. Tuttavia, sembra che la promessa non sia stata sufficiente. A questo si aggiunge la “promessa”, sempre da parte della stessa azienda, di usare i dati Fitbit per migliorare il suo motore di ricerca.

Il completamento di questa indagine probabilmente richiederà non meno di 4 mesi. Ciò significa che probabilmente sarà un anno intero prima che Google possa concludere ufficialmente l’affare dopo che lo scorso novembre ha annunciato l’acquisto di Fitbit per circa 2,1 miliardi di dollari.

Questo accade un giorno dopo che i Big Tech (Apple, Amazon, Facebook e Google) hanno testimoniato al Congresso per questioni relative all’antitrust. L’udienza è stata piuttosto brutale ma il CEO di Google, Sundar Pichai, è stato il migliore a difendersi dalle accuse affrontando a viso aperto la maggior parte delle domande.

L’articolo L’Europa apre un’indagine sull’acquisizione di Fitbit da parte di Google sembra essere il primo su Cellulare Magazine.