Tra le tante novità presentate nel keynote di Apple, c’è quella dell’uso di iPhone come chiave per l’auto, che diventerà una realtà nei prossimi mesi.

Bisogna però dire che questa operazione sarà inizialmente riservata a pochissimi automobilisti nel mondo, perché parliamo di un accessorio discretamente costoso da aggiungere ad un’auto gà costosa di suo come la nuova BMW serie 5.

Il funzionamento è strepitoso, perché dopo la prima configurazione, basterà avvicinare il telefono alla maniglia per aprirla e quello che è ancora più affascinante è l’idea di poter trasferire la propria chiave ad un altro utente, con un pieno controllo del periodo di validità del codice chiave.

L’auto, una volta aperta, si potrà avviare solo quando il telefono “codice” sarà appoggiato sul tappetino di ricarica wireless.

Questa è un’opzione super cool se si pensa all’ipotesi di “prestare” la propria auto a qualcuno, senza la necessità di scambiare le chiavi “fisiche”, oppure può servire in caso di necessità dell’ultimo minuto per lo spostamento della propria auto o per gli interventi di manutenzione.

Mi viene in mente ad esempio l’opportunità di lasciare l’auto parcheggiata in prossimità di un centro assistenza senza la necessità di attendere il personale tecnico.

La chiave inoltrata non potrà essere a sua volta mandata a terzi, per cui la sicurezza è garantita: come anticipato, sarà possibile fissare un limite temporale alla vita della chiave elettronica, per un ulteriore livello di sicurezza.

Attivando la condivisione si potrà scegliere se aprire solo il bagagliaio, le portiere oppure dare il controllo completo.

La prima opzione, quella del bagagliaio, potrebbe essere interessante per la consegna di prodotti, perché l’uso del portabagagli per il delivery degli acquisti è già stata ipotizzata da diverse società di logistica.

Questa funzione si potrà usare anche su Apple Watch e sarà compatibile con iPhone XR, XS, 11 e SE 2020; solo Apple Watch 5 potrà supportare questa nuova opzione.

Ovviamente, tutti i prodotti futuri gestiranno questo servizio.

Come anticipato, all’inizio sarà riservato a pochissimi utenti, che acquisteranno la BMW Serie 5 2021 e la vorranno dotare di questo costoso accessorio, però in prospettiva questo sarà il nuovo modo di aprire la nostra auto, probabilmente prima di quanto possiamo immaginare.

La tecnologia esiste già: da anni molte auto si aprono grazie ad un tag NFC e sono dotata di altri sistemi di sicurezza come l’impronta digitale: si tratta solo di trasferire ciò che già esiste in un dispositivo diverso.

James Bond, scansate. L’iPhone come chiave dell’auto è oltre le tue possibilità.

L’articolo iPhone come chiave per l’auto, ma solo per pochi è una composizione originale di Mister Gadget®.